Archivi tag: fantasy

Cinque libri fantasy ambientati in un’Inghilterra alternativa


Cinque libri fantasy ambientati in un’Inghilterra alternativa, per celebrare l’uscita del volumone della trilogia “Shades of Magic” in italiano. Una saga che è diventata praticamente un cult, e con ottime ragioni!

Dopotutto, il primo libro della serie ha consacrato il nome di Victoria Schwab fra quelli dei più grandi autori contemporanei di narrativa fantastica.

A mio avviso, i volumi successivi – “A Gathering of Shadows” e “A Conjuring of Light” – si sono rivelati all’altezza di “A Darker Shade of Magic” soprattutto dal punto di vista stilistico e dell’evocazione dell’atmosfera. Ma resto comunque ansiosa di mettere le mani sul primo capitolo della seconda trilogia ambientata nello stesso mondo!

E anzi, a questo proposito, colgo l’occasione per ricordarti che l’imminente uscita in italiano di “The Fragile Threads of Power” è prevista per l’11 giugno 2024

Tuttavia, dal momento che la nostra V.E. Schwab non è stata certo la prima – né l’ultima – autrice a congegnare un elaborato worldbuilding basato sul concetto di “Inghilterra fantasy alternativa”, proviamo adesso a dare un’occhiata a qualche altro titolo che persegue lo stesso tema! ;D


5 libri fantasy ambientati in un’Inghilterra alternativa: Serie “Shades of Magic” di V. E. Schwab

libri fantasy ambientati Inghilterra alternativa - Shades of Magic

Kell è uno degli ultimi Antari – maghi dotati di un’abilità speciale e rarissima: quella di attraversare il confine che separa le diverse “Londre” parallele. Esistono la Londra Rossa, la Grigia, la Bianca… e, tanto tempo fa, esisteva anche la Nera.

Kell è cresciuto a Arnes – la Londra Rossa – e lavora ufficialmente al servizio dell’Impero Maresh come ambasciatore, viaggiando attraverso i frequenti (e violenti) cambi di regime nella Londra Bianca e presso la corte di Re Giorgio III, nella Londra più tetra di tutte: l’unica in cui sia scomparsa ogni traccia di magia.

 In via non ufficiale, Kell aiuta le persone che desiderano dare una sbirciata al di là del confine che separa i mondi. Il suo è un hobby pericoloso, però, e conduce a conseguenze ancora più minacciose.

Dopo uno scambio andato in malora, Kell si rifugia nella Londra Grigia e incontra Delilah Bard, una tagliagole dalle smodate ambizioni. Lilah prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale e, infine, costringe Kell a trasportarla di nascosto nell’unico mondo in grado di procurarle l’avventura che agogna da sempre.

Ma una magia estremamente pericolosa si aggira a piede libero, e il tradimento si annida dietro a ogni angolo. Così, per riuscire a salvare tutti i mondi, Lilah e Kell dovranno prima trovare un modo per restare vivi…

L’edizione in lingua italiana di “Shades of Magic” ti aspetta già in libreria oppure su Amazon.


“Il Libro delle Cose Perdute” di John Connolly

La storia perfetta per chiunque abbia amato “Il Labirinto del Fauno” di Guillermo del Toro e “La Torre Nera” di Stephen King! Onestamente, penso che John Connolly sia uno degli autori più (ingiustamente) sottovalutati qui da noi in Italia; i suoi thriller sono un concentrato di tensione e di adrenalina, e “Il Libro delle Cose Perdute” è semplicemente un piccolo gioiello.

Il protagonista è David, un ragazzino che ama rifugiarsi nella soffitta della sua casa per piangere la scomparsa della madre. David è solitario e arrabbiato; i libri che affollano i suoi scaffali sono i suoi unici compagni.

Un giorno, però, quei libri iniziano a sussurrargli strane cose nell’oscurità. E così, mentre David continua a cercare rifugio nella sua immaginazione, scopre che la realtà e la fantasia hanno iniziato a confondersi nei modi più imprevedibili.

Mentre la sua famiglia inizia ad andare in pezzi intorno a lui, David si ritrova catapultato in una terra che rappresenta il riflesso distorto della sua; un mondo popolato di eroi e di mostri, e governato da un re sbiadito che conserva i suoi segreti all’interno di un tomo misterioso… il Libro delle Cose Perdute.

La nuova edizione, targata Fanucci, de “Il Libro delle Cose Perdute” è disponibile su Amazon.


“Babel: Una Storia Arcana” di R. F. Kuang

libri fantasy Inghilterra alternativa - Babel

Come la mia recensione di “Babel” lascia trapelare, il dark academia di R. F. Kuang non rientra esattamente nel novero dei miei romanzi preferiti.

Eppure, sembra in qualche modo ingiusto tagliarlo fuori dal mio brevissimo elenco di libri fantasy ambientati in un’Inghilterra alternativa… Non fosse altro che perché “Babel”, malgrado i suoi (enormi) difetti, affronta una serie di argomenti estremamente importanti per la nostra società.

Nel 1828, l’orfano cantonese Robin Swift viene portato a Londra dal misterioso Professor Lovell. Qui, Robin si esercita per anni nell’apprendimento del Latino, degli Antichi Greci e del Cinese; il tutto, in preparazione del giorno in cui si iscriverà presso il prestigioso Istituto di Traduzione dell’Università di Oxford – conosciuta anche con il nome di “Babel”.

Babel è il centro del mondo per l’arte della traduzione e, cosa ancora più importante, per la magia. La lavorazione dell’argento – che permette la manifestazione del significato perso durante il lavoro di traduzione, attraverso l’uso di una serie di barre di argento incantato – hanno reso la Bretagna impareggiabile dal punto di vista del potere. Tuttavia, la sua conoscenza serve l’inarrestabile spinta colonizzatrice dell’Impero.

Per Robin, Oxford ha sempre rappresentato un baluardo di saggezza e conoscenza. Ma la conoscenza, spesso, ubbidisce soltanto al potere. E così, come orfano cinese allevato in Bretagna, Robin sarà costretto a scontrarsi con un sistema che non conosce giustizia e che lo costringerà a scegliere: tradire la sua madrepatria, o voltare le spalle alla nazione che ha finanziato la sua educazione…

L’edizione italiana di “Babel”, targata Mondadori, è disponibile in libreria e su Amazon.


Continua a leggere

“Nettle and Bone”: la recensione della fiaba dark di T. Kingfisher


nettle and bone recensione - libro fantasy kingfisher

So già che la mia recensione di “Nettle and Bone” non sarà in grado di rendere giustizia alla complicata semplicità e all’irresistibile umorismo dark di questo libro. Che poi è anche – guarda caso – uno dei romanzi fantasy più profondi e struggenti che io abbia mai letto!

Se hai visto il recente film Netflix “Damnsel” – o se hai letto l’omonimo libro di Evelyn Skye – sappi che “Nettle and Bone” può essere considerato come una versione più matura di quel particolare titolo.

Non a caso, T. Kingfisher è una delle migliori autrici di retelling a sfondo folclorico-fiabesco in cui avrai modi di imbatterti (per non parlare dei suoi indimenticabili romanzi southern gothic, come “What Moves the Dead” e “A House With Good Bones”…). Ma è stato proprio grazie all’uscita di “Nettle and Bone”, nel 2023, che l’autrice americana è riuscita a scalare una nuova vetta e a portare a casa l’ambito Premio Hugo


La trama

Marra è la terza principessa di un piccolo regno. Timida e allevata in convento, è sollevata al pensiero di non essere costretta a sposare qualche alto dignitario straniero per il bene del trono dei suoi genitori. Purtroppo, le sue sorelle maggiori non sono state così fortunate.

La più grande è morta quasi subito, distrutta dalle percosse di un marito tanto abusivo, quanto potente. Lo stesso principe che ha sposato anche la seconda sorella di Marra, del resto. Dalla sicurezza del convento, Marra non riesce a smettere di chiedersi chi si farà avanti per salvare la sua ultima sorella e metterà fine alla violenza, una volta per tutte.

Ma dopo aver passato anni a osservare la sua famiglia e due interi regni che si ostinano a fingere che ogni cosa vada per il verso giusto, Marra capisce che, se è vero che c’è bisogno di un eroe, stavolta dovrà essere lei stessa a diventarlo.

Perché, se Marra riuscirà a portare a termine tre compiti impossibili, una strega le garantirà gli strumenti di cui avrà bisogno per liberarsi del tiranno. Eppure, come spesso succede in queste storie di principi e imprese titaniche, le sue missioni si rivelano soltanto il primo passo di un lungo e pericoloso viaggio per salvare la sorella e rovesciare il trono…


“Nettle and Bone”: la recensione

In “Nettle and Bone”, la voce inconfondibile di T. Kingfisher (aka Ursula Vernon) assume una carica tragicomica che riesce a comunicare, con una grazia che ha quasi del preternaturale, tutti i complessi stati d’animo della protagonista Marra e le macabre vibes surreali che circondano il suo viaggio.

Una quest epica che si svolge al fianco di un’anziana strega e della sua gallina posseduta da un demone; di una fata madrina di mezza età che, forse, si finge più svampita di quello che è; di un guerriero espulso dal suo clan per aver fatto la cosa giusta, anziché quella ritenuta socialmente accettabile; e di un delizioso cane d’ossa, provvidenzialmente incapace di accorgersi di essere già morto.

Basta aggiungere alla banda la nostra eroina, una quasi-suora trentenne ansiosa e nata da una famiglia reale, per rendersi conto di trovarsi alle prese con una fiaba dark dal taglio molto, molto atipico.

La Kingfisher, infatti, schiera in campo tutti gli ingredienti che ti aspetteresti – gli oggetti incantati, la terra maledetta, la saggia strega, l’adorabile animale magico ecc. – per intessere un racconto dal sapore salvifico e dolceamaro. Uno che, pur svolgendosi in un mondo fuori dal tempo, in realtà riesce a parlare (anche) della nostra realtà.

Il canovaccio prescelto, ovviamente, è quello di Davide contro Golia. Vi troviamo, infatti, un gruppo di squinternati e disadattati, pronti a sacrificare qualsiasi cosa, pur di abbattere il titano.

Al centro della rete che li unisce, la lotta contro un uomo violento e potente, che le leggi degli uomini non possono fermare. Che si rifiutano di fermare…


 Mai sottovalutare il potere della gallina, però!

Puoi scrivere una recensione di “Nettle and Bone”, forse, e trattenerti dall’usare due espressioni molto in voga quali “cozy vibes” e “cottagecore”.

Ma non puoi davvero esimerti dal tirare in ballo Terry Pratchett e il suo Ciclo delle Streghe!

Di fatto, T. Kingfisher è una delle poche autrici viventi in grado di dar vita a personaggi all’altezza di prendere il tè con Nonnina Wheatherwax o Tata Ogg. Non a caso, i dialoghi di “Nettle and Bone” si rivelano una perpetua ed esilarante fonte di meraviglia:

Continua a leggere

Tutti i nuovi libri fantasy in uscita a marzo 2024


La lista dei libri fantasy in arrivo a marzo 2024 è ricchissima di novità e di sequel molto attesi dai lettori italiani. Con un (prevedibile) monopolio del romantasy a farla da padrone, ma senza dimenticare qualche piccola (e preziosa) concessione anche ai fan degli altri sottogeneri.


Tutti i libri fantasy in uscita a marzo 2024: “Hurricane Wars” di Thea Guanzon

libri fantasy marzo 2024 - hurricane wars

Iniziamo la nostra rassegna dedicata ai nuovi libri fantasy in uscita a marzo 2024 con il primo capitolo di una nuova, esplosiva serie romantica!

Talasyn non ha mai conosciuto altro all’infuori delle Hurricane Wars. Un’orfana costretta a lottare per sopravvivere e a usare il potere della luce per combattere per la sua gente, contro il terribile Impero della Notte.

Alaric non ha mai conosciuto altro al di fuori dell’oscurità. Il figlio dell’Imperatore Notte è sempre stato anche la più letale arma al servizio di quest’ultimo: una magia d’ombra che Alaric brandisce per annientare ogni residuo di ribellione.

Poi Alaric vede Talasyn, la sua nemica giurata, attraverso il campo di battaglia. E la sua vita non sarà mai più la stessa…

L’edizione italiana di “Hurricane Wars” sarà disponibile, su Amazon e in libreria, a partire dal 26 marzo 2024.


“La Congregazione Reale di Sua Maestà” di Juno Dawson

Un libro fantasy dissacrante, a metà strada fra parodia e satira politica, che ha fatto molto parlare di sé in Inghilterra.

In realtà, come forse ricorderai dai tempi della pubblicazione della mia recensione de “La Congregazione Reale di Sua Maestà”, non ho apprezzato particolarmente il libro di Juno Dawson (nel complesso, l’ho trovato sottile quanto un carro armato, e avvincente tanto quanto un comizio politico urlato col megafono dal centro di una piazza di paese).

Ma se ami l’umorismo british e non sei disposto a perderti una sola uscita a tema streghe, sappi che “La Congregazione Reale di Sua Maestà” ti aspetterà, in libreria e su Amazon, a partire dal 12 marzo 2024.

La storia ruota attorno alle avventure di quattro streghe, un tempo inseparabili amiche, che si ritrovano a combattere ai lati opposti di una battaglia all’ultimo sangue. Al centro della loro contesa, una ragazza potentissima, nata nel corpo sbagliato e perseguitata da forze oscure…


“La figlia delle tenebre: The Curse of Saints” di Kate Dramis

Aya è una spia d’elite e il Terzo-in-Comando della Regina. Ha dedicato se stessa a una vita di disciplina e dovere, sfruttando le sue abilità divine per tenere il regno al sicuro dal ritorno di implacabili forze oscure. Il suo giuramento assicura che agirà sempre per proteggere coloro accanto a cui combatte: incluso Will, l’Esecutore della Regina e suo acerrimo rivale.

Non appena le circostanze li costringono a lavorare insieme, Aya e Will lottano per stipulare una fragile alleanza. Ma quando la tragedia colpisce, Aya reagisce istintivamente, sguinzagliando un potere che non si vedeva all’opera da 500 anni.

Scossa, la ragazza sarà costretta a confrontarsi con un’impossibile verità: una che minaccerà la sua stessa percezione della realtà e che la costringerà ad allearsi con Will per scoprire chi – o cosa – Aya sia in realtà

Potrai acquistare “La Figlia delle Tenebre” in libreria o su Amazon, a partire dal 27 marzo 2024.


“La Repubblica d’Autunno” di Brian McClellan

la repubblica d'autunno - libri fantasy marzo 2024

La “Trilogia dei Pulminati” prosegue con il suo secondo volume, l’attesissimo “La Repubblica d’Autunno”.

Quando la controffensiva di Kez blocca i suoi uomini al di là delle linee nemiche, l’invasione di Tamas finisce in un disastro. Kez può contare soltanto su una frazione della sua armata; non ha scorte, non ha provviste e nessuna speranza di ottenere rinforzi.

Messo alle strette dall’inferiorità numerica e inseguito dai migliori soldati nemici, Kez guida i suoi uomini incontro a una marcia infaticabile e pericolosa attraverso il nord, verso la salvezza, e di ritorno verso quelle montagne che sa di dover difendere dall’ira del dio Kremisir.

Ma stavolta le minacce provengono da un posto molto più vicino a casa…

L’adrenalina e le sanguinose sessioni di strategia militare di Brian McClellan ci aspetteranno in libreria e su Amazon a partire dal 26 marzo 2024.


“A Light in the Flame: Una Luce nella Fiamma” di Jennifer L. Armentrout

La verità sul piano di Sera è uscita allo scoperto. La cosa ha infranto la fragile fiducia che lei e Nyktos erano riusciti a forgiare. Adesso, metre Sera è circondata soltanto da coloro che non riescono più a fidarsi di lei, tutto ciò che le resta è il suo dovere. Farà tutto ciò che deve per porre fine a Kolis, il falso Re degli Dei, e al suo tirannico dominio su Iliseeum, in modo tale da fermare la minaccia che egli pone nei confronti del reame mortale.

Ma Nyktos ha un piano e, mentre i due lavorano insieme, l’ultima cosa di entrambi hanno bisogno è l’innegabile, rovente passione che continua a innescarsi fra di loro. Ma Sera non può permettersi di innamorarsi del Primal tormentato. Non quando una vita libera dalle catene di un destino mai voluto sembra finalmente a portata di mano…

Il secondo volume della serie “Flesh and Fire” sarà disponibile in libreria e su Amazon, a partire dal 26 marzo 2024.

Continua a leggere

“A Tempest of Tea”: vampiri, tè e rapine nel libro fantasy di Hafsah Faizal


A Tempest of Tea - Hafsah Faizal - Italia

A Tempest of Tea” è una delle uscite YA in lingua inglese più attese di febbraio 2024. Il libro fantasy di Hafsah Faizal arriverà, in una data successiva, anche qui da noi in Italia.

A colpo d’occhio, direi che è impossibile leggere la trama e non pensare a “Sei di Corvi” di Leigh Bardugo. Tuttavia, in questo nuovo libro, l’autrice di “Catturiamo la Fiamma” ci promette anche un carico di segreti, romance e pericolosi vampiri!


“A Tempest of Tea”: la trama

Sulle strade di White Roaring, Arthie Casimir è un genio del crimine. La sua prestigiosa sala da tè si trasforma in una casa del sangue illegale con il favore dell’oscurità, spillando soldi ai vampiri tanto temuti dalla società.

Ma quando il suo giro d’affari viene minacciato, Arthie si ritrova costretta a stringere un’improbabile alleanza con un affascinante avversario per rimediare alla situazione… e non potrà svolgere il compito da sola.

Così, Arthie decide di chiamare a raccolta alcuni degli emarginati più talentuosi della città e di porli al servizio del suo piano: infiltrarsi presso le fila dell’Athereum, un’oscura e scintillante società di vampiri.

Tuttavia, non tutti i disadattati che fanno parte della sua squadra sono davvero dalla sua parte. E così, mentre la verità che si nasconde dietro il colpo comincia a dipanarsi, Arthie si ritrova invischiata in una cospirazione pronta a mettere a repentaglio il mondo che ha sempre conosciuto.


Un nuovo inizio, con uno sguardo al passato

“A Tempest of Tea” sarà il primo libro di una dilogia nuova di zecca. Tuttavia, come è pronta a spiegarci la stessa Hafsah Faizal, il romanzo non sarà del tutto privo di collegamenti con la storia di “Catturiamo la Fiamma”:

«Sì, è ambientato nello stesso universo di “Catturiamo la Fiamma”. Ma usciremo dai confini di Arwiya e visiteremo alcuni nuovi paesi, in modo particolare Athean, che è essenzialmente un’Inghilterra fantasy, ispirata all’età vittoriana. […] Sì, dovrebbe avere un ritmo più veloce rispetto a “Catturiamo la Fiamma”, un sacco di avvenimenti in più […]»

Hafsah Faizal, in un’intervista rilasciata per Bookpeaple Teen Press Corps

Su Pastemagazine, l’autrice descrive “A Tempest of Tea” come “Peaky Blinders incontra Re Artù, con una spruzzata di vampiri e un colpo da progettare” e spiega che il libro è iniziato come una sorta di lettera d’amore a tutto ciò che può essere considerato “dapper”. Dopodiché, l’autrice è stata completamente risucchiata dal mondo della sua eroina.

Arthie è una giovane rifugiata proveniente dall’isola di Ceylan (da noi conosciuta come Sri Lanka). È stata costretta a fuggire per via dell’arrivo dei colonizzatori. Un evento che, ovviamente, ha alterato per sempre il corso della sua vita e l’ha spinta a coltivare un grande desiderio di rivalsa.


 “A Tempest of Tea”: quando esce il libro di Hafsah Faizal in italiano?

Sebbene l’acquisto di “A Tempest of Tea” per il mercato italiano sia già stato confermato dall’ autrice, non è ancora possibile sapere quando il primo capitolo della dilogia “Blood an Tea” arriverà, di preciso, nelle nostre librerie.

Perciò, per il momento, posso soltanto confermarti che “A Tempestof Tea” sarà disponibile su Amazon, in lingua inglese, a partire dal 20 febbraio 2024.

Aggiornerò l’articolo non appena saranno disponibili nuove informazioni.


E tu? Cosa ne pensi della cover e della trama di “A Tempest of Tea”?

Hai mai letto qualcosa di Hafsah Faizal? 🙂


Attenzione: questo articolo contiene alcuni link di affiliazione Amazon. Perciò, se cliccherai su uno qualsiasi di essi e acquisterai qualcosa, otterrò una piccola commissione su tutti i prodotti ritenuti idonei. A te non costerà nulla. In compenso, sosterrai il blog, permettendomi di continuare a proporti contenuti sempre nuovi!


“The Fox Wife”: folclore cinese, vendetta e maternità nel nuovo libro fantasy di Yangsze Choo


the fox wife - yangsze choo libro fantasy

Il dramma fantastico “The Fox Wife” segna l’atteso ritorno in libreria di Yangsze Choo.

L’autrice di “The Night Tiger” – meglio conosciuta in Italia per il suo fantasy a tema romantico “La Sposa Fantasma: The Ghost Bride” – è giunta alla sua terza prova da autrice.

Il suo nuovo romanzo, disponibile in lingua inglese a partire dal 13 febbraio 2024, cercherà di esplorare le profondità dei legami materni attraverso alcune suggestive leggende appartenenti al folclore cinese.


“The Fox Wife”: la trama

Manchuria, 1908: una giovane donna viene trovata congelata nella neve.

In molti associano la sua morte alle volpi, gli animali del bosco che, secondo l’opinione diffusa,  possono assumere le sembianze di giovani donne e uomini per attirare gli innocenti incontro alla loro morte. Bao, un detective che, a quanto si dice, è in grado di fiutare la verità con instinto infallibile, viene assunto per scoprire l’identità della donna morta.

Sin dall’infanzia, Bao è sempre stato intrigato dalle divinità-volpe; eppure, il loro mondo è sempre rimasto al di là della sua portata. Almeno, fino a ora.

Snow è una creatura dai molti segreti. Eppure, sopra ogni altra cosa, Snow è una madre a caccia di vendetta. Mentre si mette alla ricerca di un assassino, il suo sentiero la condurrà dalla Cina al Giappone; con Bao pronto a seguirla, testardamente, da una località all’altra.

Le strade di Bao e Snow avvicineranno sempre di più. Lungo il percorso, incontreranno vecchi amici e nuovi avversari. Ma la morte non ha ancora smesso di incombere su di loro…


L’ordalia della volpe

Nel corso di una lunga intervista rilasciata per Npr, Yangsze Choo ha chiarito il ruolo che la figura della volpe assume all’interno della mitologia cinese:

«Sai, ho sempre trovato la leggenda della volpe così affascinante! All’interno della letteratura cinese, ma anche nelle leggende giapponesi e coreane, la volpe è una creatura mutaforma, che ha il potere di trasformarsi in una persona molto attraente. E il folclore è pieno di storie come questa: di volpi che interagiscono con gli umani, spesso ingannandoli, qualche volta uccidendoli o semplicemente fuggendo via con le loro proprietà.»

Yangsze Choo

La trama di “The Fox Wife” segue, per l’appunto, il difficile viaggio di una volpe in grado di assumere sembianze umane. Una donna che ha giurato di vendicare la morte della figlia, a qualsiasi costo. Sulle sue tracce, si metterà un detective che è sempre in grado di intuire se chi ha di fronte sta mentendo oppure dicendo la verità.

Yangsze Choo, che appartiene a una famiglia della Malesia, è cresciuta in diverse località del mondo. Eppure, nel corso della sua infanzia, ha avuto modo di acquisire una grande familiarità con il folclore cinese, di cui si è sempre considerata un’avida lettrice.

«È un mondo mitologico che contiene molti, moltissimi animali. La volpe è parte di ciò che chiamano il Wudamen, o i cinque grandi Clan. Si tratta di una religione popolare della Cina del nord, in cui i cinque grandi clan che vengono adorati come divinità del benessere sono la volpe, il riccio, credo la donnola, il ratto e il serpente. È molto strano perché suonano quasi come degli animali domestici, il che solleva la questione del perché uno si ritrovi a venerarli. Che si tratti semplicemente di un modo per placarli?»

“The Fox Wife”: quando esce in italiano il libro di Yangsze Choo?

Lo scorso ottobre (2023), Harper Collins ha rilasciato una nuova edizione de “La Sposa Fantasma”, con traduzione di Stefano Giorgianni. Stiamo parlando di uno YA estremamente divertente e piacevole, con delle vibes a là Studio Ghibli che non guastano mai. C’è da dire che la nuova cover è assolutamente incantevole, e rende bene l’idea di quali saranno le atmosfere e le tematiche principali della storia.

Invece, il secondo libro di Yangsze Choo, “The Night Tiger”, non è (ancora) disponibile in italiano. Una circostanza abbastanza bizzarra, in realtà; soprattutto considerando che il titolo ha ottenuto un discreto successo oltreoceano, aggiudicandosi addirittura l’ambito titolo di “pick of the month” da parte del famosissimo book club di Reese Whiterspoon.

Al momento, è ancora un po’ presto per prevedere quali saranno le sorti di “The Fox Wife”. Uscirà in italiano? Come sempre, tornerò ad aggiornare l’articolo non appena saranno disponibili nuove informazioni.


Per il momento, ti ricordo che puoi acquistare “The Fox Wife” su Amazon, in edizione cartaceo oppure in formato digitale. Esclusivamente in lingua inglese.


Attenzione: questo articolo contiene alcuni link di affiliazione Amazon. Perciò, se cliccherai su uno qualsiasi di essi e acquisterai qualcosa, otterrò una piccola commissione su tutti i prodotti ritenuti idonei. A te non costerà nulla. In compenso, sosterrai il blog, permettendomi di continuare a proporti contenuti sempre nuovi!


I migliori libri fantasy in arrivo a febbraio 2024


Il “listone” dei nuovi libri fantasy in uscita a febbraio 2024 approda sul blog con qualche giorno di ritardo.

Ma sempre in tempo, spero, per rendere un po’ più vivace il mese più corto dell’anno e far brillare gli occhi di anticipazione ai più insaziabili lettori! ;D


“Sei gru cremisi” di Elizabeth Lim

libri fantasy febbraio 2024 - sei gru cremisi

Iniziamo la nostra rassegna di libri fantasy in uscita a febbraio 2024 dando un’occhiata alla trama di “Sei gru cremisi“, il nuovo retelling dell’autrice di “Spin the dawn“!

Shiori’anma, unica principessa di Kiata, ha un segreto: nelle sue vene scorre una magia proibita. Di solito, riesce a nascondere la cosa abbastanza bene.

Tuttavia, il giorno della festa del suo fidanzamento, Shiori perde il controllo. All’inizio, il suo errore sembra un colpo di fortuna, perchè ha il merito di ritardare un matrimonio indesiderato. Ma lo sbaglio attira anche l’attenzione di Raikama, la sua matrigna.

Raikama, che è a sua volta una maga, bandisce la giovane principessa e trasforma i suoi fratelli in gru. La donna avverte Shiori di non parlarne con nessuno: per ogni parola sbagliata che sfuggirà dalle sue labbra, infatti, uno dei suoi fratelli perderà la vita.

Senza un soldo, senza voce e completamente sola al mondo, Shiori parte alla ricerca dei fratelli e scopre un’oscura cospirazione per impossessarsi del trono. Soltanto lei, adesso, ha il potere di salvare il regno… Per riuscirci, però, dovrà imparare a riporre la sua fiducia in un uccello di carta, in un drago imprevedibile, e nello stesso ragazzo con cui si è così tanto sforzata di non convolare a nozze.

“Sei gru cremisi” sarà disponibile a partire dal 27 febbraio. Puoi acquistarlo anche su Amazon.


“Cenerentola è morta” di Kalynn Bayron

Grazia a Fandango YA, arriva finalmente in Italia “Cenerentola è morta”, libro fenomeno del 2020. Ho letto il romanzo in quello stesso anno, per cui posso confermarti che si tratta di un romanzo molto, molto carino… ad oggi, ancora il migliore fra tutti quelli scritti da Kalynn Bayron.

Sono passati 200 anni da quando Cenerentola ha trovato il suo principe, ma la loro fiaba è finita da un pezzo.

Sofia conosce la storia a memoria. Perché ogni ragazza deve recitarla, ogni giorno, dall’infanzia fino al momento in cui verrà spedita al ballo reale per essere, forse, adocchiata da un potenziale marito. E ogni ragazza sa di avere una sola possibilità per riuscirci.

Perché le vite di tutte coloro che, al ballo, non verranno scelte da un uomo saranno… forfeit. Letteralmente.

Sophia però non vuole essere scelta: è innamorata della sua migliore amica, Erin, e detesta l’idea di essere barattata come se fosse un capo di bestiame al mercato. E così, quando la sua notte al ballo si trasforma in un disastro, Sophia deve fuggire per sopravvivere. Sola e terrorizzata, si ritrova costretta a nascondersi nella tomba di Cenerentola. E lì, Sofia incontra qualcuno che ha il potere di cambiare il mondo…

“Cenerentola è morta” ti aspetterà in libreria a partire dal 20 febbraio 2024. Il libro, chiaramente, è disponibile anche su Amazon.


“Meraviglioso – Starlings” di Amanda Linsmeier

meraviglioso linsmeier - libri fantasy febbraio 2024

Meraviglioso – Starlings” potrebbe benissimo essere l'”underdog” dei nuovi libri fantasy in uscita a febbraio 2024. Eppure, la trama di questo fantasy gotico si preannuncia succulenta, e promette grandi colpi di scena in stile “Le Sorelle Hollow” incontra “Piccoli Favori”

Il padre di Kit le ha sempre assicurato di non avere alcuna famiglia. Eppure, l’improvvisa scomparsa del genitore rivela l’esatto contrario contrario: per la prima volta, Kit si rende conto di avere una nonna – Agatha Starling – e viene invitata a visitare la città natale di suo padre, Rosemont.

Rosemont è perfetta, come un’immagine da cartolina: con le sue famose rose che fioriscono tutto l’anno, la città sembra uscita direttamente dagli anni Cinquanta. C’è perfino un ragazzo carino che si offre di guidare Kit in giro.

Eppure, c’è qualcosa di strano. La famiglia Starling è riverita, ma alcuni dettagli stentando a trovare un senso: le donne Starling, ad esempio, sembrano sempre trovarsi al centro di ogni storia importante della città. E, per quanto caloroso possa essere il loro benvenuto, Kit sa che gli abitanti le stanno nascondendo qualcosa.

Agatha sembra così contenta di incontrare finalmente la sua unica nipote, e la città è davvero incantevole. Ma Kit non riesce a smettere di domandarsi: se a Rosemont è tutto così fantastico, perché mai suo padre ha deciso di lasciarsela alle spalle? E perché l’uomo si rifiutava di rivelare alla figlia il suo passato?

Il libro d’esordio di Amanda Linsmeier ti aspetterà in libreria e su Amazon a partire dal 13 febbraio.


“The Scarlet Veil: La Cacciatrice e il Vampiro” di Shelby Mahurin

the scarlet veil - libri fantasy febbraio 2024

Ha inizio anche la nuova, romantica saga dell’autrice del chiacchieratissimo “Serpent & Dove”!

Sono passati sei mesi da quando Célie ha preso i sacri voti e si è unita ai ranghi degli Chasseurs, diventando una delle loro cacciatrici. Insieme al suo fidanzato, il capitano Jean Luc, la ragazza è determinata a trovare il suo posto e contribuire a proteggere Belterra.

Eppure, alcuni fantasmi del passato continuano a perseguitarla. Un nuovo nemico sta per emergere: uno che toccherà a Célie stessa sconfiggere. Se non ci riuscirà, soccomberà per sempre all’oscurità.

Puoi acquistare “The Scarlet Veil” su Amazon, in edizione cartacea oppure in ebook.


Continua a leggere

“The City of Stardust”: un viaggio ai confini dell’immaginazione nel libro fantasy di Georgia Summers


the city of stardust - georgia summers - quando esce in italiano

The City of Stardust” è l’atteso romanzo d’esordio di Georgia Summers.

Anche se bisognerà aspettare un po’ per poterlo leggere in italiano, il libro è già stato annunciato per il nostro mercato. Negli USA e in Gran Bretagna, invece, debutterà il 25 gennaio 2024.

A metà strada fra storia di formazione, fantasy e romanzo d’avventura, la trama ruoterà attorno alle peripezie di una giovane donna pronta a oltrepassare i confini della terra, pur di spezzare la terribile maledizione che affligge la sua famiglia da generazioni…


“The City of Stardust”: la trama

Per secoli, i migliori e i più brillanti fra gli Everly hanno continuato a svanire nel nulla. Portati via per un crimine che nessuno è in grado di ricordare, per motivi che nessuno comprende.

La fonte del loro tormento è Penelope, una donna che non invecchia, che non si ammala mai – e che non dimentica mai un debito.

Violet Everly era una bambina il giorno in cui sua madre, nel corso di una notte buia e tempestosa, uscì di casa, determinata a spezzare la maledizione. Marianne non è mai più tornata. Penelope le ha quindi imposto un ultimatum: Violet ha dieci anni di tempo per trovare sua madre, dopodiché sarà tenuta a prenderne il posto.

Violet è l’ultima discendente degli Everly, l’ultima a soffrire. A meno che non riesca a trovare il modo di infrangere la maledizione, prima.

La sua caccia la conduce in un mondo nascosto, magico e seduttivo, popolato da accademici affamati di potere, divinità imprevedibili e mostri a caccia di vendetta. E sul sentito di Aleksander, il silenzioso assistente di Penolope. Un giovane di cui Violet sa di non potersi fidare, e che pure trova innegabilmente attraente.

Adesso, il suo tempo è sul punto di scadere. Violet dovrà viaggiare ai confini del mondo per trovare Marianne e la chiave della città leggendaria, ammantata di polvere di stelle, in cui la storia della sua famiglia è iniziata.


Le mille avventure di Georgia Summers

Si direbbe che la trama di “The City of Stardust” rifletta la personalità e il grande spirito d’avventura della sua autrice!

Georgia Summers, che si definisce “per metà britannica, per metà di Trinidad”, ha trascorso la maggior parte della sua vita in giro per il mondo. Fra i Paesi in cui ha soggiornato (e che hanno influenzato la sua scrittura) troviamo la Russia, la Colombia, gli Stati Uniti, la Scozia e la Svizzera. Ha lavorato come editor e come libraia e ha studiato l’arte di curare i libri antichi. Fra i suoi hobby principali figurano l’uncinetto, il pianoforte, dipingere e parecchie altre cosine.

Per quanto riguarda, invece, il target di riferimento di “The City of Stardust”, quello che sappiamo è che il romanzo  dovrebbe essere rivolto a un pubblico di lettori adulti. Ma c’è da precisare che in molti hanno già descritto questo titolo come «la lettura ideale per i fan de “La Vita Invisibile di Addie LaRue, “Gallant e “Il Mare Senza Stelle»: il che mi spinge a pensare che il libro possa rappresentare un’ottima scelta anche per gli appassionati di YA!


“The City of Stardust”: quando esce in Italia il libro di Georgia Summers?

In Italia, “The City of Stardust” uscirà per la Harper Collins e sarà disponibile a partire dal 30 aprile 2024.

La traduzione sarà a cura di Ilaria Katerinov. Il sottotitolo del romanzo sarà “La Maledizione degli Everly“; il titolo vero e proprio, invece, resterà inalterato.

Puoi già acquistare la tua copia su Amazon, disponibile sia in formato digitale che in cartaceo.


E tu? Cosa ne pensi del libro d’esordio di Georgia Summers?

Sei felice di sapere che “The City of Stardust” uscirà anche in italiano? 🙂


Attenzione: questo articolo contiene alcuni link di affiliazione Amazon. Perciò, se cliccherai su uno qualsiasi di essi e acquisterai qualcosa, otterrò una piccola commissione su tutti i prodotti ritenuti idonei. A te non costerà nulla. In compenso, sosterrai il blog, permettendomi di continuare a proporti contenuti sempre nuovi!


“Voyage of the Damned”: il fantasy à la Agatha Christie, secondo Frances White


voyage of the damned - frnces white

“Voyage of the Damned” di Frances White arriverà nelle librerie USA e UK il 18 gennaio 2024. Si tratta di un’opera d’esordio, un singolare e accattivante “ibrido” fra un romanzo fantasy e un classico giallo alla Agatha Christie.

Non si può assolutamente dire che ci siano tantissimi murder mistery ambientati in un contesto fantastico in circolazione là fuori, per cui devo ammettere che la sinossi di “Voyage of the Damned” mi ha subito colpito.

Peraltro, leggendo un’intervista all’autrice (pubblicata sul sito “Track of Words”) ho scoperto una curiosità sul processo di costruzione del romanzo che mi ha piuttosto intrigato… Per scoprire quale, continua a leggere l’articolo! ;D


“Voyage of the Damned”: la trama

Per mille anni, Concordia è riuscita a mantenere la pace fra le sue province. Per celebrare questo importante traguardo, la nave dell’imperatore si imbarca in un viaggio lungo dodici giorni, diretto verso le sacre Montagne della dea.

A bordo si trovano i dodici eredi delle province di Concordia. Ciascuno di loro ha ricevuto la grazia di un’abilità magica, chiamata benedizione; un dono ugualmente unico e segreto.

Tutti, cioè, a eccezione di Ganymedes Piscero – rinomato clown di classe, noto pelandrone e delusione a trecentosessanta gradi.

Poi, uno degli eredi più amati finisce assassinato e, da quel momento, chiunque sulla nave diventa un sospettato. Bloccati in mare e circondati da gente potente: le speranze di sopravvivenza non sembrano più tanto alte.

E così, mentre i corpi iniziano a formare una pila, Ganymedes è costretto a diventare l’eroe che non era assolutamente nato per essere. Riuscirà a smascherare l’assassino e la sua benedizione segreta, prima che questa crociera sanguinosa approdi sulle coste di Concordia?

Oppure l’impero, così come lui l’ha sempre conosciuto, stavolta è destinato a cadere davvero?


Un protagonista “larger than life”

Frances White descrive il personaggio di Ganymedes – Dee, per gli amici – come dotato di un senso dell’umorismo molto asciutto e sarcastico. Dalle sue parole, traspare un grande amore nei confronti del suo protagonista e dei suoi numerosi segreti.

Il fatto curioso è che, nella prima versione di “Voyage of the Dead” pensata dalla White, il vero eroe del romanzo avrebbe dovuto essere tutt’altra persona! Dee, infatti, era nato per essere un semplice sidekick, la spalla di un altro detective.

«Non è inusuale trovare un assistente divertente e dalla battuta pronta al fianco di un tipico investigatore più serio e incline a riflessioni profonde. Ma io ho scoperto che questo (primo) tizio,  in realtà, è assai più interessante (del secondo), e completamente irresistibile. Praticamente, Dee è riuscito a conquistarmi e nel secondo stesso in cui l’ho messo al centro della scena, tutto il resto della storia è caduto a posto intorno a lui

Frances White

Un’intuizione che si è rivelata vincente, considerando tutto il chiacchiericcio e l’hype che hanno avuto modo di scatenarsi intorno alla sua opera di debutto. Un enigma della “stanza blindata” ambientato in mare e, ribadiamolo ancora una volta, ispirato ai più grandi classici della regina del giallo britannico: “I Dieci Piccoli Indiani”, “Assassinio sull’Orient-Epress” e “Assassinio sul Nilo”.


“Voyage of the Damned”: quando esce in italiano il libro di Frances White?

Al momento, non sappiamo ancora se e quando “Voyage of the Damned” sarà disponibile anche in traduzione italiana.

Come sempre, aggiornerò l’articolo non appena ci saranno novità.

Per ora, ti ricordo che puoi acquistare su Amazon la tua copia cartacea o digitale di “Voyage of the Dead” in lingua originale inglese.


E tu? Cosa ne pensi della cover e della trama di “Voyage of the Damned”?

Ti piacerebbe leggere il fantasy giallo di Frances White? 🙂


Attenzione: questo articolo contiene alcuni link di affiliazione Amazon. Perciò, se cliccherai su uno qualsiasi di essi e acquisterai qualcosa, otterrò una piccola commissione su tutti i prodotti ritenuti idonei. A te non costerà nulla. In compenso, sosterrai il blog, permettendomi di continuare a proporti contenuti sempre nuovi!

“When the Moon Hatched”: draghi, amore e magia nel nuovo libro romantasy di Sarah A. Parker


When the Moon Hatched trama - sarah a parker

L’imminente “When the Moon Hatched” di Sarah A. Parker ha attirato le attenzioni di parecchi lettori in giro per il mondo. Ovviamente, è stato soprattutto l’interesse dei fan del genere romantasy a salire alle stelle!

Il romanzo, che esordirà nelle librerie americane il 13 gennaio 2024, è stato scritto pensando soprattutto a coloro che amano i dialoghi vivaci e le protagoniste femminili forti, tenaci e dalla battuta pronta. Ma la sinossi promette anche creature misteriose, un sistema magico unico e un amore destinato a bruciare attraverso le epoche…


“When the Moon Hatched”: la trama

I Creatori non si aspettavano che i loro amati draghi ascendessero verso il cielo, andando incontro alla loro fine. Che si ripiegassero su se stessi appena oltre il limite della gravità, costellando il cielo con le loro tombe. Creando delle lune.

Di certo, non si aspettavano che i draghi cadessero.

Come stimata Elding Blade del gruppo ribelle Fíur du Ath, il compito di Raeve è sempre stato quello di uccidere. Portare a termine gli ordini assegnati e, soprattutto, non farsi mai acciuffare.

Ma quando la Corona ingaggia un rinomato cacciatore di taglie per catturare un membro degli Ath, il mondo di Raeve finisce sottosopra.

Il sangue si riversa, il cuore si spezza, e Raeve si ritrova alla mercé della Gilda dei Nobili: un gruppo di elementali che intendono trasformarla in una dichiarazione politica. L’unica cosa che potrebbe renderla libera, ormai? La morte.

Schiacciato dal peso del lutto, Kaan Vaegor prende la testa di un re e indossa la sua corona. Adesso, sulla scia di un’instancabile missione che dovrebbe avere l’obiettivo di placare il dolore nel suo petto, la sua caccia per una scheggia di luna lo conduce nelle viscere della nota prigione di Gore, in cui si imbatte in qualcosa in grado di squarciare la sua percezione della realtà.

Un miracolo incatenato, con occhi pieni di rabbia e le mani sporche di sangue.

L’eco del passato canta più forte degli stessi Creatori, e perfino Raeve, stavolta, si ritrova incapace di ignorare le verità che la chiamano da un’era più calda, più felice.

Ad ogni modo.

In questa canzone c’è più di quello che sembra, e alcune verità…

Sono troppo velenose per essere inghiottite.


Quando esce “When the Moon Hatched” in Italia?

Al momento, non sappiamo ancora se e quando “When the Moon Hatched” di Sarah A. Parker uscirà in italiano.

Molto dipenderà dal tipo di accoglienza che il romanzo riceverà in patria, probabilmente. Comunque, considerando il successo mondiale di titoli quali “Fourth Wing” e ““Il Serpente e le Ali della Notte” (in arrivo da noi il 30 gennaio 2024), non mi sorprenderebbe vedere approdare l’opera di Sarah A. Parker nelle nostre librerie in tempi relativamente brevi.

Ad ogni modo, “When the Moon Hatched” andrà a inaugurare la serie nuova di zecca “Moonfall”. L’autrice (che scrive sotto pseudonimo) aveva già firmato in patria le saghe romantiche “Spawn of Darkness” e “Crystal Bloom”. Suo è anche il romanzo breve “How Now Devil Cow”, del 2019.


Ti ricordo che puoi acquistare “When the Moon Hatched” su Amazon, in formato cartaceo o digitale. Per il momento, esclusivamente in lingua inglese.


E tu?

Cosa ne pensi della trama (e della bellissima cover) di “When the Moon Hatched”?

Ti piacerebbe leggere il libro di Sarah A. Parker? 🙂


Attenzione: questo articolo contiene alcuni link di affiliazione Amazon. Perciò, se cliccherai su uno qualsiasi di essi e acquisterai qualcosa, otterrò una piccola commissione su tutti i prodotti ritenuti idonei. A te non costerà nulla. In compenso, sosterrai il blog, permettendomi di continuare a proporti contenuti sempre nuovi!


“The Dragons of Deepwood Fen”: la recensione del libro fantasy di Bradley P. Beaulieu


the dragons of deepwood fen recensione - bradley p beaulieu

Nel corso della recensione di “The Dragons of Deepwood Fen”, libro fantasy di Bradley P. Beaulieu, ci imbatteremo in un mucchio di intrighi, tanti draghi, innumerevoli PoV, e… persino qualche simpatico riferimento alla più recente trilogia di “Jurassic Park”!


La trama

Lorelei Aurelius è la più sveglia fra gli Inquisitori di Ancris. Quando una misteriosa soffiata la conduce ad assistere all’incontro clandestino fra alcuni esponenti della Chiesa e gli odiati Red Knives, una banda di ribelli/combattenti per l’indipendenza, la giovane scopre un complotto che minaccia non soltanto la sua patria, ma l’Impero nella sua interezza.

La sua pista la spinge a incrociare la strada di Rylan Holbrooke, un famigerato ladro camuffato da “addomesticatore” di draghi. Rylan, infatti, è giunto ad Ancris proprio per risolvere il mistero in cui si è imbattuta lei. Sapendo che l’incarcerazione di Rylan potrebbe aiutare i Red Knives a ottenere i loro loschi scopi, Lorelei prende una decisione pericolosa: gli offre la libertà.

Mentre l’Impero si lancia all’inseguimento, considerandoli due traditori, la coppia fugge dalla città e si reca nella massiccia foresta conosciuta con il nome di “The Holt”. Qui, però, Lorelei e Rylan scoprono qualcosa di terribile.

I Red Knives stanno preparando la resurrezione di una potente semidivinità, prigioniera in uno dei santuari più sacri di Ancris. E, per qualche insondabile ragione, la Chiesa sembra ansiosa di aiutarli a ottenere il loro obiettivo…


“The Dragons of Deepwood Fen”: la recensione

“The Dragons of Deepwood” è quel genere di romanzo fantasy, corposo e denso di sottotrame, che impiega un po’ a scaldare i motori. I primi cinque, dieci capitoli sono quelli che mettono maggiormente alla prova le capacità d’attenzione del lettore.

La frenetica successione di PoV (punti di vista) sembra la principale responsabile di questa “confusione”: in un mondo letterario nuovo di zecca, Bradley P. Beaulieu introduce semplicemente troppi personaggi, troppo velocemente.

Ciò potrebbe facilmente dimostrarsi un deterrente per il lettore dalle inclinazioni più “casual”. Inutile negare l’ovvio: soprattutto perché almeno la metà di queste voci narranti appartiene ai vari villain della storia, numerosi come mosche e altrettanto determinati a rendere impossibile la vita dei protagonisti.

Il problema principale? Tutti questi loschi figuri iniziano a cospirare e a tessere le loro trame prima ancora che il lettore capisca chi diamine siano gli eroi, o per quale ragione dovremmo curarci di loro.

Superato lo scoglio delle cento pagine, le cose iniziano a farsi interessanti. A poco a poco, infatti, l’intreccio si dipana e l’ambientazione prende ad assumere una forma più intrigante. Il conflitto principale ricorda, alla lontana, quello avvenuto fra l’impero romano e i popoli celtici; mentre, a livello di trama e di respiro, ” The Dragons of Deepwood Fen” fa pensare a una sorta di “A Game of Thrones” epurato della maggior parte delle sue complessità psicologiche.

Con l’aggiunta, in compenso, di parecchie scene d’azione e combattimento. Spiccano, ovviamente, quelle dedicate alle battaglie fra i draghi: sicuramente il “piatto forte” della narrazione, insieme alle originali sfumature noir che arricchiscono l’atmosfera…

Continua a leggere