Archivi tag: thriller

“I’m the girl”: il nuovo thriller di Courtney Summers esce domani in inglese


i'm the girl - courtney summers

I’m the girl” è il nuovo libro thriller per ragazzi di Courtney Summers, e approderà in tutte le librerie americane a partire da domani.

L’autrice descrive il suo nuovo lavoro come una sorta di «erede spirituale di “Sadie»; ad oggi, il suo romanzo più venduto e chiacchierato.

L’unica altra certezza che abbiamo, al momento, è che si tratterà di un “mistery queer”, dal momento che l’interesse romantico della protagonista sarà un’altra ragazza, sorella maggiore della vittima dell’omicidio su cui l’eroina comincia a indagare.

Conoscendo la Summers, il plot racchiuderà una storia dai contorni incredibilmente sfumati e assediati dall’oscurità.

Possiamo aspettarci un intreccio teso e ricco di conflitti, pronto a scortarci oltre i cancelli di un luccicante – e letale! – paradiso dorato…


 “I’m the girl”: la trama

Georgia Avis vuole ottenere tutto. Eppure, finora, la povertà e le sofferenze quotidiane che scandiscono la sua vita le hanno sempre impedito di mettere le mani su tutte quelle cose bellissime e speciali che, dentro di sé, la ragazza ha sempre saputo di meritare.

Così, quando si imbatte nel cadavere della tredicenne Ashley James, Georgia decide di fare squadra con la sorella maggiore di Asheley, Nora, per rintracciare l’assassino prima che questi abbia la possibilità di colpire di nuovo.

L’indagine scaglia le due intrepide detective dilettanti al centro di un mondo glitterato e ricco di inimmaginabili privilegi – in poche parole, tutto ciò che Georgia ha sempre desiderato.

Ma, come tutti sanno, dietro ogni sogno si annida un incubo, e, presto, Georgia sarà costretta a trovare un compromesso fra i desideri segreti del suo cuore e quelle qualità che sono davvero necessarie per sopravvivere.

Mentre il killer di Ashley si fa sempre più vicino, i sentimenti che Georgia prova per Nora cominciano a intensificarsi.

Ed è un bene che sia così.

Perché, quando si tratta di soldi, potere e bellezza, la parte difficile non consiste tanto nel riuscire a individuare un colpevole, quanto il più colpevole fra tutti – e forse stavolta, per salvarsi, le ragazze potranno contare soltanto l’una sull’altra.


I libri di Courtney Summers

Anche se è “Sadie” (2018) il libro che ha decretato il suo successo a livello internazionale, il nome di Courtney Summers era già riuscita a imporsi all’attenzione del pubblico nel 2008, con l’uscita del suo drammatico libro d’esordio “Cracked Up to Be”.

Da un punto di vista personale, ammetto di aver scoperto questa straordinaria e graffiante autrice soltanto nel 2012, con l’uscita del suo straordinario romanzo a tema post-apocalittico “This is not a test”.

Una storia tragica, amara e brutale, che parla di zombie e del legame fra sorelle, di abusi domestici e della follia che contagia il mondo; ma anche, sorprendentemente, della speranza che può nascere soltanto dal coraggio, e della volontà di continuare a respingere l’oscurità anche quando sembra che il resto del pianeta stia andando in fiamme.

Continua a leggere

“Fiore di Cadavere”: la recensione del libro thriller di Anne Mette Hancock


fiore di cadavere recensione - anne mette hancock

La mia recensione di “Fiore di Cadavere” si apre su una nota di lieve sconcerto: in effetti, il mio livello di gradimento nei confronti dell’atteso thriller di Anne Mette Hancock è stato così basso, da trasformarmi immediatamente nella riluttante portatrice di una “very impopular opinion”!

A livello di intreccio e di personaggi, l’ho trovato un romanzo asettico, banale e deliberatamente manipolatorio.

Peraltro, secondo me, il livello di qualità si aggira, più o meno, intorno a quello di un qualsiasi episodio dello show “Law&Order: Special Victims Unit”.

Con una notevole differenza…

In termini di umanità, credibilità ed empatia, il personaggio di Heloise Kaldan – giovane giornalista investigativa nata dalla penna di Anne Mette Hancock – non ha nessuna speranza di reggere il confronto con la mitica detective Olivia Benson della serie tv!

Urge una piccola precisazione, però: amo il genere crime, ma non sono mai stata una grandissima fan del thriller nordico.

E “Fiore di Cadavere” è un libro che tende sicuramente a seguire il copione di autori come Stieg Larsson o Jo Nesbø


La trama

La giornalista danese Heloise Kaldan ha l’impressione di vivere in un incubo.

Una delle sue fonti è stata beccata a mentire e, da un momento all’altro, lei potrebbe perdere il lavoro.

Come se non bastasse, Heloise riceve la prima di una lunga serie di missive dal contenuto piuttosto criptico… e quanto mai disturbante!

L’autrice delle lettere è una latitante in fuga, una certa Anna Kiel, sul cui capo grava un’accusa di omicidio.

Dal giorno in cui una videocamera di sicurezza ha registrato la sua immagine, inquietante e grondante sangue, sul sito del brutale assassinio di un giovane avvocato, Anna non si è più fatta vedere né sentire.

Le autorità ritengono che abbia lasciato il Paese, almeno fino a quando il detective Erik Scháfer non riesce a individuare una pista che potrebbero collegare Anna al reporter che, ai tempi dell’omicidio, seguì il suo caso per conto dello stesso giornale per cui lavora adesso Heloise.

Pochi giorni dopo, il cronista in questione viene trovato morto nel suo appartamento.

Possibile che Anna Kiel abbia colpito di nuovo? O a piede libero c’è più di un assassino?

Mentre indaga sulla nuova catena di eventi, Scháfer non può fare a meno di chiedersi… perché tutti gli indizi sembrano puntare in direzione di Heloise Kaldan?

E che cosa vuole Anna da lei?


“Fiore di Cadavere”: la recensione

A mio avviso, la sinossi del thriller di Anne Mette Hancock promette un livello di tensione che il plot non si rivela assolutamente in grado di sostenere.

Certo, il mistero che ruota attorno alla figura di Anna è piuttosto intrigante…

Ma siamo seri: alla resa dei conti, non è difficile risolvere l’enigma che circonda la sua vita!

Anche perché, dal punto di vista del lettore, nessuna delle “false piste” predisposte dall’autrice si dimostra credibile, e la caratterizzazione dei personaggi secondari non sembra mai inoltrarsi oltre il mero livello superficiale.

In realtà, “Fiore di Cadavere” è un libro piuttosto “diretto”, che rifiuta ogni forma di sottigliezza e cerca piuttosto di assestare a chi legge un paio di vigorosi colpi sotto la cintura, al diavolo i sottotesti e qualsiasi forma di ambiguità morale!

Continua a leggere

“Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno”: il libro mistery di Benjamin Stevenson arriva in Italia


tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno - benjamin stevenson - feltrinelli

A novembre 2022, l’editore Feltrinelli porterà in libreria “Tutti Nella Mia Famiglia Hanno Ucciso Qualcuno”, l’attesissimo romanzo mistery di Benjamin Stevenson.

Il libro ha debuttato negli USA pochissimi giorni fa; nel corso delle prossime settimane, uscirà in altri 21 Paesi del mondo, incluso il nostro.

A metà strada fra le storie di Agatha Christie e i racconti di Arthur Conan Doyle, con qualche tocco alla “Knives Out” e de “Il club dei delitti del giovedì” di Richard Osman, l’opera di Stevenson ha ricevuto una calda accoglienza da parte della critica.

E’ stato anche pubblicamente lodato da autori “veterani” del genere quali Jane Harper, Karen Slaughter e Staurt MacBride…


“Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno”: la trama

«Temevo la riunione di famiglia dei Cunningham – la mia famiglia – ancora prima che il primo morto saltasse fuori.

Ancora prima che la tempesta ci bloccasse nel resort di montagna, con la neve e i cadaveri intenti a formare una pila.

Il fatto è, vedi, che noi Cunningham non andiamo molto d’accordo.

Dopotutto, abbiamo soltanto una cosa in comune: abbiamo tutti ucciso qualcuno.

Mio fratello.

La mia sorellastra.

Mia moglie.

Mio padre.

Mia madre.

Mia cognata.

Mio zio.

Il mio patrigno.

Mia zia.

Io


Tanti ingredienti tradizionali, al servizio di una nuova ricetta

Stando alle prime recensioni straniere, “Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno” sarà una lettura particolarmente adatta ai fan dei classici murder mistery, soprattutto a quelli affamati di elementi freschi e originali.

In effetti, mentre leggevo la trama del libro di Benjamin Stevenson, mi sono ritrovata a paragonarla immediatamente a quella de “Le Sette Morti di Evelyn Hardcastle”, altra crime story dal taglio brillante e anticonvenzionale (qui in Italia, l’opera di Stuart Turton è stata pubblicata da Neri Pozza).

Inoltre, esattamente come nel caso del giallo appena citato, Hollywood non si è certo limitata a restarsene con le mani in mano: HBO, infatti, ha già opzionato i diritti per l’adattamento del romanzo.

Continua a leggere

11 imperdibili libri gialli e thriller in uscita a settembre 2022


Fra i nuovi libri thriller in uscita a settembre 2022, gli 11 titoli che sto per elencare si candidano sicuramente al ruolo di “più intrigante e promettente”!

Dal romanzo rivelazione di Terry Miles su un gioco letale a un’avventura post-apocalittica di Sandrine Collette, passando per serial killer, famiglie di loschi figuri e un piccolo esercito di discendenti di Sherlock Holmes, scommettiamo che ogni lettore di gialli troverà del pane per i suoi denti? 😉


“Rabbits: Gioca se hai il coraggio” di Terry Miles

libri thriller settembre 2022 - rabbits

Rabbits è un misterioso gioco di realtà alternativa così vasto, che usa praticamente il mondo intero come scenario. Sin da quando il gioco è iniziato, nel 1959, si sono tenute dieci partite e sono stati decretati nove vincitori. Le identità di questi vincitori sono rimaste sconosciute, e nessuno sa quale sia stata la loro ricompensa: qualcuno pensa che si tratti di un reclutamento presso la Sicurezza Nazionale o la Cia, di vaste ricchezze, dell’immortalità, forse perfino dei segreti che si nascondono dietro l’esistenza dell’universo. Ma il gioco è pericoloso. Più di un partecipante ha perso la vita… e la conta dei morti sale sempre più vertiginosamente. Teso, spaventoso e intriso di tutta i capillari riferimenti alla cultura pop di “Ready Player One”, il romanzo d’esordio di Terry Miles si rivelerà sicuramente uno dei romanzi thriller più attesi di settembre 2022!


“La lista degli ospiti” di Lucy Foley

La “veterana” del giallo Lucy Foley ci propone una crime story sulla scia dei più grandi classici di Agatha Christie. Su un’isola delle coste irlandesi, un gruppo di ospiti si raduna per celebrare il matrimonio di una star della tv in ascesa e di un’ambiziosa publisher di riviste.

Si tratterà di uno sposalizio da copertina, degno di una celebrità: gli abiti d’alta moda, la località isolata, i regali d’alto bordo, il whiskey d’annata… Certo, i cellulari prendono a stento e la marea può dimostrarsi un po’ rude, ma l’attenta organizzazione fa sì che ogni dettaglio venga meticolosamente messo in conto. Eppure, la perfezione non appartiene alla vita reale. E di certo nessuno avrebbe potuto prevedere il cadavere misteriosamente apparso, pronto a incrinare il fragile ritratto da cartolina dei due sposi e dei loro migliori amici…


“E sempre le Foreste” di Sandrine Collette

A settembre, Edizioni e/o pubblica un romanzo post-apocalittico dell’autrice di “Dopo l’onda” e “Resta la polvere”.

Corentin ha avuto una vita difficile. Proprio quando le cose sembravano volgere per il meglio… Bè, doveva capitare: ecco qua, finisce il mondo! Corentin si mette in viaggio verso la casa della bisnonna, dando il via a un’odissea attraverso una terra morta e popolata da pochissimi sopravvissuti. Un posto in cui l’acqua è imbevibile, la pioggia acida corrode la carne e il sole è perennemente oscurato da una cortina di nubi. Un luogo in cui, forse, in maniera del tutto improbabile, si nasconde ancora una scintilla di speranza… per Corentin, ma anche per il resto dell’umanità.


“I delitti di Whitechapel: Il mistero di Jack lo Squartatore” di Guido Sgardoli e Massimo Polidoro

 Sybil Conway è una giovane donna agiata e perbene, che vive in una ricca dimora di Londra assieme a sua zia Elizabeth. Un brutto giorno, però, Sybil riceve una notizia che capovolge completamente il suo mondo: sua madre, una prostituta dell’East End, è diventata la quarta vittima dell’infame serial killer vittoriano Jack lo Squartatore.

Il mondo ritiene che la madre di Sybil “se la sia andata a cercare”; che la sua morte, per quanto oscura, non rappresenti una vera tragedia per nessuno. Ma la ragazza la pensa diversamente. E, presto, toccherà a lei immergersi nei sordidi quartieri di Whitechapel, per dare la caccia a un assassino tanto efferato, quanto sfuggente…

Continua a leggere

“Obscura”: la recensione del libro sci-fi di Joe Hart


Obscura - recensione - libro - joe hart

L’anno scorso, l’uscita dell’edizione italiana di “Obscura”, romanzo fantascientifico di Joe Hart, è passata piuttosto inosservata.

Confesso che, se non fosse stato per Storytel, questa succosa novità targata La Corte Editore sarebbe sfuggita anche a me. Ma, ormai, il colosso degli audiolibri conosce benissimo i miei gusti, e non ha esitato a segnalarmi questo adrenalinico titolo ambientato nello spazio.

Per farla breve, “Obscura” assomiglia un po’ al libro che Dean Koontz avrebbe potuto scrivere, se “L’Uomo di Marte” di Andy Weir, la serie coreana “The Silent Sea” e il film distopico “Awake si fossero improvvisamente infilati fra le sue fonti di ispirazione.

La storia, malgrado le vistose imperfezioni tecniche e stilistiche, scorre e cattura, proponendo al lettore un mix di azione, suspense e thriller al cardiopalma.

Se ti piacciono la fantascienza – soprattutto quella dalle tonalità più “soft” e commerciali – le ambientazioni spaziali e le letture in stile blockbuster… bè, segui il mio consiglio: il romanzo di Joe Hart potrebbe fare al caso tuo! 😉


La trama

In un futuro imminente, un’aggressiva e terrificante forma di demenza ha cominciato a mietere vittime di ogni età.

Le cause del morbo sono sconosciute; i sintomi, semplicemente devastanti.

La dottoressa Gillian Ryan sta cercando di trovare una cura.

Non è un’impresa facile; soprattutto perché lassù, ai piani alti, qualcuno sembra deciso a tagliare definitivamente i fondi della sua ricerca.

Ma anche perché la sua bambina, Carrie, ha contratto la stessa malattia della memoria che ha già portato via suo marito e mandato a pezzi il suo mondo.

Così, quando un ex fidanzato che lavora per la NASA chiede a Gillian di partecipare a una missione per cercare di scoprire cosa diamine stia succedendo a bordo di una stazione spaziale in cui la gente ha cominciato a comportarsi in modo aggressivo, la dottoressa Ryan decide di accettare e partire per lo spazio.

Perché, in cambio, la NASA le offrirà i fondi necessari a completare le sue ricerche.

Ma Gillian soffre di una dipendenza segreta, e sembra anche incline ad accusare intrusivi attacchi di panico e paranoia.

Una condizione che non sembra esattamente l’ideale, per una donna che si appresta a tuffarsi nel buio cosmico.

Soprattutto perché, nei resoconti della NASA, sembra nascondersi qualcosa che non torna.

Qualcuno le sta mentendo. E se dietro i misteriosi eventi della stazione si nascondesse una verità impensabile?

Continua a leggere

I libri thriller in uscita ad agosto 2022

Libri thriller, quali saranno le novità in arrivo ad agosto 2022?

Bè, tanto per cominciare, segnaliamo un paio di interessanti crime story ambientate in Europa, dalle insanguinate strade di una Marsiglia dilaniata dal caos alle suggestive ambientazioni svedesi di un caso apparentemente impossibile.

Ma anche una doppietta di thriller appartenenti al “filone” delle donne-in-pericolo, e un gustoso dessert a base di cozy mistery.

Perché, se non avete mai letto la storia di una ragazza che risolve i casi più improbabili in compagnia del suo fido animale domestico… bè, ma su che razza di triste pianeta avete vissuto finora, ragazzi?! 😆


“I vicini di casa” di S.E. Lynes

libri thriller in uscita agosto 2022 - vicini di casa

Dalla penna dell’autrice britannica S. E. Lynes arriva “I vicini di casa”, romanzo thriller incentrato sull’odissea di una madre alle prese con la scomparsa della sua bambina. Dopo aver partecipato (malvolentieri) all’inaugurazione di una casa per cercare di distrarsi dai propri tormenti, Ava scopre qualcosa, un indizio che potrebbe essere collegato a quel maledetto giorno dell’anno precedente, quando la piccola Abi svanì dalla sua culla.

La traduzione italiana di “The Housewarming” arriverà in libreria per opera della Newton Compton.


Continua a leggere

“Shining Girls” (recensione): sci-fi e omicidi seriali nella miniserie ispirata al libro di Lauren Beukes


shining girls - recensione - banner serie tv

Shining Girls” è una miniserie televisiva in 8 episodi ispirata all’omonimo (e sottovalutatissimo) romanzo thriller/sci-fi di Lauren Beukes.

Ritengo lo show della Apple un adattamento particolarmente riuscito e intrigante, dal momento che la sceneggiatura risolve in maniera brillante la lunga serie di problematiche legate alla caotica struttura del libro.

La miniserie, infatti, riesce a trasformare l’irresistibile high concept alla base del plot in una fonte pressoché inesauribile di conflitti, tensione e colpi di scena.

Eliminando la mezza dozzina di sottotrame escogitate dalla Beukes, la serie si lascia quindi alle spalle digressioni e linee temporali incentrate su personaggi secondari di scarsa rilevanza per focalizzare l’attenzione su ciò che fa funzionare la storia per davvero: l’arco di rinascita della protagonista, e il suo scontro all’ultimo sangue con il villain


La trama

Qualche anno fa, Kirby (Elisabeth Moss) ha subito un’aggressione, e da allora non è più stata la stessa.

Uno squilibrato l’ha attaccata mentre portava a spasso il cane, aprendole uno squarcio nel petto e lasciandola lì a dissanguarsi.

Ma Kirby non è morta. È sopravvissuta, ha cercato di rimettere insieme i pezzi ed è diventata l’assistente agli archivi di una prestigiosa testa giornalistica.

Il suo sogno di diventare reporter sembra volato fuori dalla finestra, però. Soprattutto perché, ormai, la mente di Kirby non sembra più così affidabile

Problemi di memoria, alterazioni della percezione, incapacità di riconoscere determinati luoghi e persone… Si tratta solo delle conseguenze di un danno cerebrale?

O la storia che si nasconde dietro il suo attacco ha radici molto più profonde, misteriose e incredibili di così?

Continua a leggere

Libri thriller: le novità in uscita dal 25 al 31 luglio

Alla faccia del caldo opprimente e dell’imminente pausa estiva, pare proprio che ben 6 thriller nuovi di zecca ci aspetteranno in libreria a partire dall’ultima settimana di luglio 2022.

Fra le numerose proposte, penso che darò volentieri una possibilità a “You don’t know me”; un titolo che, di recente, è stato adattato per il piccolo schermo dagli stessi sceneggiatori della serie tv di BBC1 “Vigil”.

Ma devo ammettere che anche “Una donna di troppo”, complice una calda raccomandazione targata Reese Whiterspoon, tende a incuriosirmi parecchio…


“Sangue caldo” di Un-Su Kim

libri thriller in uscita a luglio 2022 - sangue caldo - copertina

Dallo scrittore sudcoreano de “I cospiratori”, arriva una nuova crime story ambientata a Busan. Un pugno di gang criminali controllano la città e il protagonista della storia, Huisu, appartiene a una di loro.

L’uomo ha fatto carriera all’interno dell’organizzazione mafiosa per cui lavora, certo. Eppure adesso, alle soglie dei quarant’anni, si ritrova a contemplare con sconforto il bilancio di una vita fatta di condanne, debiti, gioco d’azzardo e violenze. E se fosse arrivato il momento di dar retta al suo “sangue caldo”, e ribaltare finalmente le carte in tavola?

Continua a leggere

Libri thriller: le novità in uscita dal 18 al 24 luglio 2022

Diversi romanzi thriller ci aspettano in libreria questa settimana, fra cui una nuova indagine di Kate Burkholder, un’efferata crime story giapponese e un’intrigante thriller psicologico sulla falsariga di “Nine Perfect Strangers”.

Ma vorrei segnalare anche l’uscita di due edizioni economiche “importanti”: quella di “Un Fuoco che Brucia Lento” di Paula Hawkins (romanzo tutt’altro che impeccabile, ma contrassegnato da una solidissima struttura narrativa) e del bestseller “I sette killer dello Shinkansen” di Isaka Kotaro!


La coppia dorata” di Sarah Pekkanen

Marissa e Matthew hanno una bella vita, uno splendido bambino: tutto quello che hanno sempre desiderato, o così potrebbe sembrare. Eppure, un giorno la moglie decide di rivolgersi ad Avery Chambers, una psicologa dai metodi estremamente anticonformisti... così irregolari che, in effetti, ha finito con il farsi radiare dall’albo! Ma, per molti pazienti, la cosa non ha importanza: dopotutto, la dottoressa Avery è in grado di promettere risultati strabilianti, e in fretta… a patto di seguire i suoi bizzarri consigli, certo. Dal canto suo, la psicologa è intrigata: che genere di segreti nasconde questa coppia d’oro, e quanto tempo impiegherà la verità a venire a galla?  Avery si ripromette di scoprirlo… a qualsiasi costo.


Continua a leggere

I 7 libri thriller più elettrizzanti in uscita dall’11 al 17 luglio 2022

Da una nuova uscita di Karin Slaughter all’atteso thriller psicologico di Lisa Jewell: anche questa settimana, i fan del thriller e delle crime story troveranno tantissimi validi motivi per fare una capatina in libreria!

Per quanto mi riguarda, devo ammettere di essere rimasta particolarmente intrigata dalla trama di “Fiore di cadavere”, un nuovo bestseller proveniente dalla Danimarca. A quanto pare, il libro è già riuscito a suscitare l’attenzione del pubblico e della critica internazionali.

Ma, del resto, chi è che non ha sentito parlare bene della serie “I delitti di Copenaghen”?


“Fiore di cadavere” di Anne Mette Hancock

libri thriller in uscita a metà luglio - fiore di cadavere - giunti

Primo volume di una serie danese di thriller al cardiopalma. La stampa britannica l’ha paragonato a “Uomini che odiano le donne” e a “Sharp Objects”: una giornalista sull’orlo del licenziamento riceve una lettera da una donna ricercata per l’omicidio di un giovane avvocato. La polizia pensa che l’assassina abbia già lasciato il Paese… ma poi il reporter che, un tempo, aveva seguito il suo caso viene trovato morto all’interno del suo appartamento. Sarà stata Anna Kiel a colpire di nuovo, o c’è più di un killer in libertà? E perché ogni singolo indizio sembra puntare in direzione della giornalista Heloise Kaldan?

Un noir intenso, duro, “sporco e cattivo”, particolarmente adatto ai fan di autori come Stieg Larsson e Jo Nesbo, o di serie tv come “Law & Order: Special Victims Unit”.



Continua a leggere