“Oscuri talenti”: Bompiani porta in Italia “Ordinary Monsters” di J.M. Miro


oscuri talenti - j m rio - bompiani

Nel corso dell’autunno 2022, il romanzo fantasy ad ambientazione vittoriana “Oscuri Talenti” esordirà sugli scaffali delle nostre librerie.

L’autore J. M. Miro firma una storia a metà strada fra urban, gotico e storico: la ricetta perfetta per un impeccabile “gaslight fantasy”, sulla scia di romanzi come “Jonathan Strange e il Signor Norrell” e di serie tv come ”Penny Dreadful” e “The Nevers”.

Negli USA, “Ordinary Monsters”, primo volume di una trilogia, ha debuttato al quinto posto nella lista dei bestseller del Times. E pensa che, per aggiudicarsene i diritti di pubblicazione, il gigantesco editore americano Macmillan è stato disposto a sborsare una discreta sommetta a sette cifre!

La traduzione italiana sarà, invece, a cura della Bompiani.


La trama di “Oscuri Talenti”

1882. A nord di Edimburgo giace un istituto di pietra diroccata, in cui uno strano dottore raccoglie orfani in grado di esercitare abilità inusuali.

A Londra, intanto, due bambini dotati di simili poteri vengono perseguitati da una figura oscura – un uomo fatto di fumo.

Charlie Ovid scopre di possedere un dono per la guarigione attraverso una brutale educazione nel Mississippi, mentre il giovane Marlowe inizia a brillare di una bizzarra luce bluastra.

Quando due detective vengono reclutati per condurre i bambini a nord, verso la salvezza, il gruppo è costretto a confrontarsi con una forza pericolosa e sinistra, che minaccia di distruggere il mondo così come lo conosciamo.

Quello che seguirà sarà un viaggio irto di pericoli, dalle tortuose strade londinesi avvolte dalla luce dei lampioni ai celebri laghi di Scozia. Un posto in cui altri bambini dotati – i Talenti – si sono riuniti presso l’Istituto Cairndale.

Un luogo in cui il regno dei vivi e quello dei morti sono sul punto di entrare in contatto.

Mentre i segreti dell’istituto cominciano a rivelarsi, Marlowe, Charlie e il resto dei Talenti dovranno scoprire la verità che si nasconde dietro le loro abilità e la natura della forza che li sta cercando: perché il punto è che perfino i mostri peggiori, a volte, arrivano accompagnati dai doni più dolci


J. M. Miro: lo pseudonimo

J. M. Miro è lo pseudonimo di Steven Price, già autore del thriller storico “L’Uomo di Fumo” (pubblicato, qui in Italia, sempre dalla Bompiani).

A quanto pare, le ambientazioni storiche sono il piatto forte di questo giovane artista canadese: infatti, nel 2020, Price ha firmato anche “Lampedusa”, un complesso romanzo “letterario” ambientato nell’assolata Sicilia degli Anni Cinquanta.

Ma per quale ragione sulla copertina di “Oscuri Talenti” appare lo pseudonimo J. M. Miro?

Nel corso di un’intervista rilasciata a una rappresentante del sito “Shelf Awareness”, provvede lo stesso Price a svelare il mistero:

«Ho una seconda carriera come poeta e autore di romanzi letterari, qui in Canada. Ma, crescendo, sono sempre stato un ragazzo solitario, e ho scoperto il mondo dei libri attraverso la narrativa fantasy e sci-fi. Mi sono innamorato delle storie, dell’arte dello storytelling e della scrittura attraverso il senso di comunità che ho scoperto dentro le pagine di quei libri.

[…]

«Fin dall’inizio, mentre scrivevo, sapevo che c’era qualcosa che mi tratteneva dal lasciarmi coinvolgere completamente dalla storia di “Ordinary Monsters”. Ma penso che comporla avendo in mente uno pseudonimo – come se la stesse scrivendo una seconda persona – alla fine mi abbia garantito la libertà di raccontare la storia come volevo io. Tuttavia, c’era anche la consapevolezza del tipo di lettori che solitamente legge i miei lavori. Mi piace pensare che anche loro troveranno qualcosa di soddisfacente in “Oscuri Talenti”, ma credo che si sentirebbero tratti in inganno, se lo comprassero pensando di trovarsi per le mani un altro dei miei romanzi letterari.»


La serie “Talents”

Il romanzo fantasy di J. M. Miro è stato accolto dalla critica con molto calore , ma lo stesso vale anche per una nutrita schiera di colleghi scrittori.

Per citarne alcuni fra i più affermati: Joe Hill, Alma Katsu, Tamora Pierce e Cari Thomas

Il romanziere Andrew Pyper ha addirittura decritto “Oscuri Talenti” come una sorta di “racconto dickensiano sugli X-Men“.

Ma quando arriverà il secondo volume della serie?

Purtroppo, al momento, non è ancora disponibile una data d’uscita.

Ma Miro – e, soprattutto, il suo editore americano – cercheranno probabilmente di continuare a battere il ferro finché è caldo, e di fornire ai lettori il secondo capitolo dell’avventura il prima possibile.

Con un pizzico di fortuna, quindi, non dovremo aspettare molto prima di saperne di più…


Tu cosa ne pensi?

Ti incuriosiscono la trama, l’ambientazione e le premesse di “Oscuri Talenti”? 🙂


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.