Buffy l’Ammazzavampiri: i 5 libri da leggere nel 2022


Buffy l'Ammazzavampiri libri

La serie tv “Buffy: L’Ammazzavampiri” ha generato dozzine di libri “collaterali” ambientati nello stesso universo.

Parliamo per lo più di romanzi, o di raccolte di brevi storie dedicate ai comprimari o ai numerosi personaggi secondari del famoso show cult di Joss Whedon.

La serie televisiva sarà anche finita decadi fa, ma, per i fan, il Buffyverse è ancora più vivo che mai.

Lo dimostra lo straordinario successo di vendite (anche in Italia) del nuovo reboot targato Boom! Studios, l’imminente pubblicazione americana di altri romanzi in chiave YA, un fumetto nuovo di zecco scritto da Sarah Galley e perfino l’annuncio di uno splendido mazzo di tarocchi in grado di garantire la delizia di qualsiasi appassionato del genere gotico.

Ma quali sono i libri di “Buffy: L’Ammazzavampiri” che, nel 2022, un fan della serie dovrebbe assolutamente prendere in considerazione? Quali sono le uscite imperdibili? I nuovissimi titoli disponibili in lingua inglese?

Direi che è arrivato il momento di scoprirlo insieme…


“The Big Bad” di Lily Anderson

Buffy l'Ammazzavampiri libri - big bad

Demondale, Callifornia, 1999… Un po’ come Sunnydale, ma con un sacco di malignità in più! Una realtà alternativa, insomma, in cui solo il caos regna supremo. Immagina che l’ombra-sul-sole del Sindaco sia riuscita a provocare un’oscurità perenne su Sunnydale. La città, ovviamente, sarebbe stata ribattezzata “Demondale”, e sarebbe diventata il covo indisturbato di vampiri, bestie, demoni e ruffiani di ogni tipo.

Gli aspiranti super-villain (e supernerd) Jonathan e Andrew cercano di ritagliarsi un posto in questa inquietante dimensione di super cattivi, mentre il demone della vendetta Anya si sforza di ritrovare uno scopo nella vita, sprecando la maggior parte del suo tempo a lavorare come cameriera in un bar di pessima categoria. Un brutto giorno, però, giunge alle loro orecchie la notizia di una nuova “Big Bad” appena giunta in città; una forza più potente e distruttiva di qualsiasi cosa il pianeta abbia mai visto prima. Questa minaccia è, ovviamente, Buffy l’Ammazzavampiri. In preda al panico, Anya, Andrew e Jonathan decidono di formare una super-squadra di cattivi in stile “The Suicide Squad – un team che includerà villains del calibro di Angelus, Glory, Willow vampira, Spike e Drusilla – per cercare di salvare il loro mondo di malvagità dal pericolo incombente. Unico obiettivo: eliminare Buffy, prima che sia troppo tardi!


“Bloody for Love” di William Ritter

Non proprio un libro di “Buffy: L’Ammazzavampiri”, quanto… un prequel interamente dedicato al personaggio di Spike!

Spike è appena diventato un leggendario sterminatore di Cacciatrici, e non vede l’ora di godersi i frutti della sua fama. Decide quindi di tornare a Londra – la più grande città del mondo. Sfortunatamente, però, il suo nuovo covo è tutt’altro che idilliaco (immagina una sorta di scantinato umido), e il resto della sua piccola, strana “famiglia” di vampiri sta ancora cercando di riprendersi dal fatto che il loro patriarca, Angelus, abbia scelto di abbandonarli.

L’amore della vita di Spike, Drusilla, sembra particolarmente devastata da questa perdita, dal momento che trascorre la maggior parte del suo tempo a giocare con i tarocchi e a programmare la loro prossima, sanguinosa cena di famiglia. Disperato, Spike giura di trovare una potente reliquia in grado di aiutarla a focalizzarsi, piuttosto, sul loro imminente futuro insieme. Sembra il piano perfetto, certo… Se non fosse che un mostro di nome Gunnar, leader dei demoni di Londra, ha deciso di rubare la reliquia per primo.


“In Every Generation” di Kendare Blake

Una serie spin-off (dedicata al pubblico dei giovani lettori) che non tiene conto di PARECCHI dettagli fondamentali (a livello di continuity, ma anche di caratterizzazione dei personaggi). Lo dico a mo’ di trigger warning, per i fan di vecchia data come me: onestamente, mi è bastato leggere la trama per rimanere un “tantino” infastidita.

Comunque…

Frankie Rosenberg non era ancora nata quando sua madre, Willow, e sua zia Buffy hanno distrutto la Bocca dell’Inferno insieme al resto della Scooby Gang, salvando il mondo dalla minaccia del Primo.

Di questi tempi, la vita a Nuova Sunnydale è incredibilmente noiosa. Frankie spera solo di riuscire a sopravvivere al suo secondo anno di liceo e di imparare a usare i suoi nascenti poteri magici per trasformare il mondo in un posto migliore. Ma quel mondo confortevole e famigliare torna improvvisamente in pericolo, non appena la comunità di Cacciatrici diventa il bersaglio di un attacco in grado di mettere a repentaglio la stessa sopravvivenza della loro stirpe. Spetterà a Frankie – dietro la cui nascita si nasconde un mistero di cui la ragazza stessa non è ancora a conoscenza – reclutare una nuova banda di alleati ed ereditare la “staffetta” di zia Buffy, per cercare di salvare ancora una volta l’umanità dalle mire di un male inconcepibile.


“Slayer” di Kiersten White

Nina e sua sorella gemella, Artemis, sono tutt’altro che che ragazze normali. Del resto, è difficile esserlo, quando cresci all’Accademia degli Osservatori – un posto leggermente diverso dal tuo tipico liceo di provincia.

L’Accademia, infatti, ha l’obiettivo di preparare le nuove guide da assegnare a ciascuna Cacciatrice (le ragazze dotate di forza sovrannaturale, destinate a fermare le forze del Male). Ma, sebbene la madre di Nina sia un importante membro del Consiglio degli Osservatori, Nina non è mai riuscita ad abbracciare il violento stile di vita della sua famiglia. Il suo istinto, infatti, l’ha sempre guidata verso l’arte della guarigione, e il sogno di guadagnarsi un posto presso la scuola di medicina. Bè… almeno fino a quando la sua vita non cambia per sempre! Grazie a Buffy – la famosa (e infame) Ammazzavampiri che il padre di Nina è morto per proteggere – Nina scopre di essere non soltanto la nuova Prescelta – ma anche l’ultima Cacciatrice, punto. Ed ecco che il peso del mondo si prepara a ricadere sulle sue spalle, pesante come un maglio…


“Go Ask Malice” di Robert Joseph Levy

Buffy l'Ammazzavampiri libri- go ask malice

Fra tutti i libri legati alla saga di “Buffy: L’Ammazzavampiri”, questo prequel dedicato a Faith è il più vecchiotto, ma anche l’unico in grado di inserirsi correttamente all’interno della continuity ufficiale.

Diciamocelo: Faith è uno dei personaggi più complessi e interessanti dell’intera serie! In effetti, ho sempre pensato che il trattamento riservato a questa tormentata antieroina abbia comportato un enorme spreco di potenziale…

Nel romanzo di Robert Joseph Levy, seguiamo l’infanzia e la prima adolescenza di Faith. Una ragazzina solitaria che cresce nelle mani di una madre inadeguata e che comincia a passare da una casa famiglia all’altra, con l’unica compagnia di un amico immaginario di nome Alex e di un mondo di fantasia che (forse) esiste soltanto dentro la sua testa.

Almeno fino a quando Faith non incontra Diana Dormer, un professoressa di Harvard/Osservatrice autorizzata dal Consiglio.

Dormer informa Faith del suo destino (dare la caccia ai vampiri e agli altri demoni che infestano il mondo) e inizia ad addestrarla. Ma quando Alex, il suo compagno di infanzia, torna nei suoi sogni per avvertirla di un pericolo imminente, Faith apprende che qualcun altro sta arrivando per lei: una forza così letale e implacabile da essere riuscita a ispirare un’irragionevole dose di terrore in tutti gli abitanti del sottosuolo cittadino. Il suo nome è Malice.  E l’anima di Faith è il suo obiettivo…


E tu?

Cosa pensi di questi libri ispirati a “Buffy: L’Ammazzavampiri”?

Sei mai stato un fan della grande serie tv di Joss Whedon? 🙂


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.